1311

La Festa di Sant’Oronzo è l’evento con cui la città di Lecce celebra il suo Santo patrono ed è una ricorrenza molto sentita in tutto il Salento. Sant’Oronzo non è esclusivamente il patrono di Lecce, ma merita di essere considerato allo stesso tempo un vero simbolo del capoluogo salentino: la piazza principale di Lecce, non a caso, è proprio Piazza Sant’Oronzo, dove si erge su un’alta colonna la bellissima statua dedicata al Santo, regalando, insieme all’Anfiteatro Romano e al Palazzo del Seggio, uno scenario artistico molto suggestivo.

Sant’Oronzo, tuttavia, non è l’unico Santo protettore della città leccese: in questa ricorrenza, che si festeggia nei giorni 24, 25 e 26 agosto, si celebrano anche i Santi Giusto e Fortunato. Scopriamo quali sono le peculiarità della Festa di Sant’Oronzo e cosa potete ammirare partecipando a una di queste 3 importanti giornate.

Il centro di Lecce durante la Festa patronale

Durante la Festa di Sant’Oronzo, il bellissimo centro della città si anima e si colora in modo particolare. Passeggiando lungo la piazza e nelle vie che si snodano nei suoi dintorni, potrete ammirare le tantissime bancarelle, immancabili in ogni festa e sagra salentina, presso le quali è possibile comprare davvero di tutto, dall’abbigliamento ai prodotti tipici dell’artigianato e della cucina locale.

Ad esempio, potrete assaggiare la “scapece”, delizioso pesce fritto e marinato, oppure la “cupeta”, torrone tipico, realizzato con mandorle, che le bancarelle sono solite preparare anche sul momento. Per l’occasione, la bellezza del centro cittadino, viene esaltata da coloratissime e scenografiche luminarie, sotto le quali, il 24 agosto, si snoda la bellissima processione con le 3 statue dei Santi, Oronzo, Giusto e Fortunato, accompagnate dal corteo religioso.

Altri eventi connessi alla Festa di Sant’Oronzo

Uno degli appuntamenti da non perdere, che i leccesi sentono particolarmente, è lo spettacolo di fuochi pirotecnici, che si tiene, come da tradizione, il 26 agosto verso la mezzanotte, sancendo così la fine dei tre giorni di festa. Questi fuochi d’artificio, proprio perché piuttosto maestosi, possono essere ammirati in modo nitido in diversi punti della città e vi permettono di assistere veramente a un momento molto bello e magico. Lo stesso giorno, dalle prime ore del mattino, potrete visitare la fiera del bestiame, che caratterizza un altro simbolo del folklore salentino e che vi consigliamo di non perdere anche per acquistare prodotti locali.

Durante i tre giorni di festa, e anche alcuni giorni oltre, è tradizione che nelle zone periferiche della città venga allestito un grande luna park, volto a far divertire bambini e ragazzini. Alla Festa di Sant’Oronzo, inoltre, corrispondono anche alcune iniziative di carattere culturale e folkloristico: una tradizione molto sentita, ad esempio, è che durante i giorni della festa vengano distribuiti gratuitamente dei giornali a carattere ironico, ricchi di illustrazioni, in cui non si risparmiano delle simpatiche satire ai personaggi più noti del territorio.

Fonte Immagine: www.leccenews24.it

In questo articolo