738
738

La Notte della Taranta è il più grande festival di musica popolare italiano nato su iniziativa dell’Unione dei Comuni della Grecia Salentina per riscoprire, riproporre e valorizzare la musica e le danze tradizionali del Salento abbinandole ad altri stili e linguaggi musicali come il rock, il jazz o la musica sinfonica.

È una manifestazione itinerante che si svolge ogni anno in Puglia, nel mese di agosto, spostandosi di piazza in piazza. Si inizia con la prima serata a Corigliano d’Otranto e si termina nel tradizionale concertone a Melpignano con numerosi artisti italiani e stranieri che attirano qui ogni anno decine di migliaia di spettatori.

Ogni edizione del concerto finale di Melpignano viene affidata ad un diverso maestro concertatore, che ha il compito di arrangiare le musiche salentine tradizionali in modo che si fondano perfettamente con quelli di altre tradizioni musicali antiche o moderne.

La Storia e le origini del festival

La prima edizione del festival si è tenuta nel 1998 e, dieci anni dopo, nell’agosto del 2008 è nata la fondazioneLa Notte della Taranta” con lo scopo di organizzare, promuovere, sostenere e far conoscere le tradizioni del Salento, tramite studi etnografici, manifestazioni culturali e ricerca sul fenomeno del “tarantismo“.

È questo un’antichissima pratica magico-religiosa che consiste in un cerimoniale di musica e danze specificamente studiato per guarire le persone morsicate da un ragno (la tarantola, appunto, da cui il fenomeno prende il nome) che manifestavano uno stato di shock e malessere generale e che potevano essere curate solo in questo modo. L’antica danza rituale prende il nome di “pizzica-pizzica“, per sottolineare l’evento scatenante del cerimoniale, cioè il morso del ragno.

L’edizione 2017

Quest’anno il festival si svolgerà dal 6 al 24 agosto 2017, toccando 18 tappe successive nelle piazze dei seguenti comuni: Corigliano d’Otranto, Nardò, Torre San Giovanni, Cursi, Acaja, Calimera, Zollino, Alessano, Lecce, Galatina, Carpignano, Sogliano Cavour, Soleto, Martignano, Castrignano dei Greci, Cutrofiano, Sternatia, Martano.

La serata finale, a Melpignano, nell’Area ex Convento degli Agostiniani, si terrà il 26 agosto e sarà diretta dal Maestro Concertatore Raphael Gualazzi.

Il programma

Il programma 2017 è ricchissimo, e lo si può consultare sul sito ufficiale della manifestazione. Nella serata finale è prevista la presenza di ospiti eccezionali: la cantautrice americana Suzanne Vega, il sassofonista dei Rolling Stones Tim Ries, il percussionista cubano Pedrito Martinez, e la cantante e musicista israelo/canadese Yael Deckelbaum, autrice della preghiera delle madri per la Marcia della Speranza delle donne ebree e arabe tenutasi in Israele nell’ottobre 2016.

Il concerto, come ogni anno, è gratuito e a libero accesso per tutti ma, per chi lo desidera è possibile acquistare, al prezzo di 30 Euro, il biglietto per accedere al backstage della manifestazione, dove saranno disponibili 2000 posti a sedere, maxi video wall con proiezione dell’evento e area ristoro per vivere in completa full-immersion e totale relax questo evento unico nel suo genere.

E se non puoi essere in Puglia in agosto puoi comunque seguire l’evento: a partire dal 2000 infatti, il concertone finale di Melpignano viene trasmesso in diretta tv e anche in streaming su Internet.

In questo articolo