1287
1287

Anche quest’anno a Cannole, in provincia di Lecce, si terrà la Sagra della Municeddha, giunta ormai alla 32esima edizione. Questa sagra si svolge dal 10 al 13 agosto, e per qualche giorno i turisti e i locali possono assaggiare le deliziose lumache salentine, preparate con le ricette tradizionali, immergendosi nella magica atmosfera di questo paesino nei pressi della città di Otranto.

La municeddha: attrazione dal sapore unico

La sagra della municeddha è uno degli eventi più sentiti e attesi del Salento, che ogni anno richiama migliaia di turisti e che prende il nome proprio dal piatto tipico su cui è incentrata. In dialetto salentino “municeddha” vuol dire “monachella”, piccola suora. Questo è il modo contadino in cui venivano anticamente chiamate queste lumache di terra, per via della patina di bava bianca che emettevano per tappare l’entrata del proprio guscio, che rappresentava, secondo la tradizione, la cuffietta bianca indossata dalle suore, realizzata in pizzo o in altre stoffe preziose.

Durante la scorsa edizione, il paesino di Cannole ha accolto circa 70.000 visitatori, interessati a prendere parte a questa festa tradizionale, e sono stati predisposti due palchi per suonare musica dal vivo. Come in ogni festa pugliese, ma soprattutto salentina che si rispetti, la musica più suonata sarà anche quest’anno sicuramente la pizzica, che accompagnerà la degustazione di lumache con ritmi della terra di Salento.

Da molte edizioni, ormai, i modi tipici di preparare e servire queste lumache sono la frittura, l’arrosto oppure le lumache bollite. Dall’edizione 2015, tuttavia, è stato inserito anche il piatto della nonna, ovvero una zuppa di lumache in un sugo piccante, che riprende proprio la ricetta più autoctona di questa pietanza.

Gli stand con le specialità salentine

Per chi non apprezzasse il sapore delle lumache, ma volesse comunque concedersi una serata di festa tipicamente salentina, la Sagra della Municeddha propone anche numerosi stand gastronomici con specialità tipiche. Gli stand offrono tutto, dai primi ai contorni, passando per la carne e per il tipico pane pugliese. Tra le tante pietanze che potrete assaggiare, ci sono salsicce, carne di cavallo e bistecche arrosto; varie tipologie di pane, condito in tanti modi diversi, come il pane di grano con alici e ricotta forte, oppure le tipiche pizze e focacce della zona.

Ci sono, inoltre, le sfiziose e saporite pietanze salentine come le melanzane piccanti sott’olio, la salsa di peperoni, le polpettine e le patate fritte; ci saranno anche diversi dolci: potrete gustare i pasticciotti, gli spumoni, i mostaccioli e altri tipi di specialità.

Il vino pugliese, celebre in tutto il mondo, accompagna questi banchetti gustosissimi e contribuisce a creare quell’atmosfera di spensieratezza, di ilarità e di allegria, a cui Cannole fa da cornice, essendo un luogo davvero magico e intriso di tradizione e di storia.

In questo articolo