438
438

Tra paesaggi incantevoli e luoghi dal grande valore storico e culturale, il Salento conserva anche i resti di costruzioni che un tempo ebbero grande importanza, di cui oggi si possono solo ammirare i resti.

L’antico Castello di Fulcignano è un esempio di dimora del passato che affascina i suoi visitatori nonostante le sue dimensioni non siano imponenti come altre costruzioni simili della zona.

Il Castello di Fulcignano a Galatone: una storia misteriosa

Nei pressi di Galatone, immerso nella campagna, nasce il feudo conosciuto con il nome di Castello di Fulcignano.

Siamo intorno al XII secolo circa e non è stata mai stabilita con certezza né una data precisa della sua costruzione né i nomi dei suoi proprietari. Sono diverse, infatti, le famiglie che nei secoli hanno dimorato presso la fortezza antica, ma di nessuna di loro si ha notizie certe.

Sulle sue fondamenta esistono però dei tratti tipici dell’architettura islamica e diversi tratti che richiamano il tempo della dominazione sveva e angioina. L’antico castello di Fulcignano presenta alcune caratteristiche che lo contraddistinguono da altre fortezze per quanto riguarda la struttura.

I suoi visitatori guardano all’antica dimora con curiosità: sono poche le informazioni circa i suoi abitanti e la sua storia. Così chi si trova fra queste mura ormai abbandonate e private di molte delle sue parti originarie, non può non immaginare gli scenari che le vedevano, loro malgrado, protagoniste di conflitti tra popoli e lotte per la successione.

Attraverso la fantasia ci si ritrova ancora dentro l’antico castello ad ammirare gli affreschi e a visitare le stanze sontuose dei feudatari che vi dimoravano. Le tracce di storia che si conservano nelle campagne di Galatone si concretizzano nei resti di questo castello di antiche origini, di cui oggi rimangono solo le mura esterne.

Il Castello di Fulcignano a Galatone: un presente da valorizzare

Che cosa rimane oggi dell’antico Castello di Fulcignano? La storia, purtroppo, ci ha lasciato solo le mura esterne di questa dimora un tempo più imponente. A partire dal XV secolo, infatti, la struttura fu lasciata in uno stato di abbandono, disabitata e lasciata sola al suo destino, fino al suo ritrovamento.

Oggi si possono solo visitare i suoi resti: le mura della fortezza in tufo bianco che richiamano la sua forma originaria ormai priva di fondamenta. Rimane intatto l’ingresso per accedere all’entrata principale e 4 torri ai lati, di forma quadrata, usate per fare da vedetta contro attacchi ostili.

Ad oggi il Castello di Fulcignano è diventato proprietà del Comune e monumento nazionale. Ma la sua importanza storica non è messa in luce dalle autorità competenti che sono incitate da più parti a valorizzare un bene storico come il Castello di Fulcignano che merita maggiori attenzioni. Alla scoperta di un patrimonio storico e culturale del Salento, non ci si può che augurare che la struttura sia rivalutata per il valore indubbiamente importante che porta con sé e per le tracce storiche, ancora oggi misteriose, che lo caratterizzano.

In questo articolo