1858

Anche quest’anno a Supersano si svolge il tradizionale Carnevale, appuntamento tra i più attesi del febbraio salentino.

Dopo l’inaugurazione di domenica 31 gennaio, i carri colorati e suggestivi animeranno le strade del paese in altri due appuntamenti: quello di domenica 7 febbraio e quello conclusivo di martedì 9.

La 36esima edizione vede protagonisti tanti carri allegorici, ideati e realizzati minuziosamente dai Supersanesi che, organizzati in diversi gruppi, danno vita a variegate tematiche attraverso maschere e personaggi in cartapesta. Si potranno pertanto ammirare musulmani, cattolici e buddisti convivere pacificamente oppure ebrei-ortodossi che attorniano il Papa, grazie all’allestimento del Gruppo “Tutti insieme appositamente per la Pace”.

I bambini sono molto coinvolti: il Gruppo “Le Girandoline di Casa Gioiosa”, che apre la sfilata, e quello “Telemaco Melcore”, che si ispira ai quattro elementi della vita (Terra, Aria, Fuoco, Mare), li vede sfilare insieme alle loro famiglie in abiti molto fantasiosi e curati, prodotti dal lavoro delle sarte del paese.

Non mancano carri evergreen, come quello incentrato sulla favola di Pinocchio, che offre una satira e una riflessione sugli italiani e sulla loro attitudine polemica riguardo i problemi del Paese, ideato dal Gruppo “Italia apri gli occhi…siam mica il paese dei balocchi”; fantasiosa l’ambientazione extraterrestre realizzata dall’Associazione “I Colori del Vento onlus”, che ha trasformato le carrozzelle dei giovani in simpatiche navicelle spaziali.

Infine, chiudono la sfilata gli allegri Minions, personaggi tratti dal celebre film d’animazione, realizzati in cartapesta, che sono attrazione per grandi e piccini.

Imperdibile la premiazione finale di martedì 9 febbraio, che si terrà, come sempre, tra l’entusiasmo e la curiosità dei tanti visitatori.

In questo articolo