5300
5300

Durante una vacanza nel Salento, potrete visitare il Parco Tematico “Salento in miniatura”, che si trova sulla strada provinciale che collega Salice Salentino a Veglie, a ovest di Lecce.  Il Parco, di recente apertura, ricrea le ambientazioni dei luoghi più importanti della provincia di Lecce, riproponendo le atmosfere dei paesaggi salentini, regalando a chi lo visita dei momenti di grande piacere che di interesse culturale.

La struttura del Parco Tematico

All’interno del parco “Salento in miniatura” potrete ammirare la penisola salentina riprodotta fedelmente in tutti suoi dettagli, ricreando coì non solo la geografia del territorio, ma anche i monumenti e i luoghi di pregio. In questo area di 5.000 metri, potrete, quindi, percorre un excursus in tutto il grande Salento, dalla Valle d’Itria sino a Capo di Leuca, ammirando i minuziosi dettagli realizzati con i materiali identici a quelli dei manufatti reali come, a esempio, pietra leccese e tufo.

Tutti i dettagli caratteristici dei vari monumenti sono stati riprodotti in scala 1:35. Inoltre, il Parco è di grandissimo interesse perché si possono ammirare e conoscere anche tutte le varie fasi di architettura e arte che si sono susseguite nel Salento, da quella preistorica a quella rurale, fino al romanico, al gotico e all’importante barocco.

Non potevano mancare le grotte, anch’esse ricreate fedelmente: su tutte la “Grotta dei Cervi” di Porto Badisco, una grotta naturale costiera, ritenuta il complesso pittorico “neolitico” di maggiore importanza dell’intera Europa. Oltre a questo, nel Parco Tematico si trovano un grande giardino floreale e botanico, che è caratterizzato dalla presenza di oltre 1.000 bonsai.

Di incredibile bellezza anche il Giardino Incantato, in cui potrete contemplare gli “ulivi parlanti”: si tratta di un percorso tra gli straordinari esemplari di quest’albero, che anima e impera nelle campagne salentine, durante il quale potrete leggere delle bellissime poesie, dei proverbi tradizionali e soprattutto la storia di ciascun ulivo. È presente nel “Salento in miniatura”, anche l’area faunistica e ornitologica, una grande distesa di verde, quasi un “salotto”, nel quel si possono trascorrere ore piacevoli ammirando anatre, papere e oche che vivono in libertà.

Piazza Eventi e il monumento “Opus justicia pax”

In questo stupendo parco, inoltre, si trova un’area molto vasta, che è stata denominata “Piazza Eventi”, dedicata al Vescovo di Molfetta, Don Tonino Bello, in memoria della sua estenuante lotta a favore della pace e dei poveri.

Lo scenario della Piazza è molto suggestivo e tipicamente “salentino”, in quanto è circondata da un susseguirsi di abitazioni e dimore storiche. che sono state realizzate con estrema cura dei dettagli sia dal punto di vista dell’architettura, sia nelle decorazioni. In piazza sono presenti anche dei lampioncini, con lo scopo di illuminare in modo “caldo” l’ambiente e dei dipinti sui muri, nei quali sono riprodotte immagini della vita di un’epoca ormai passata.

Una scelta, quella effettuata dai realizzatori dell’opera, che tende a far conoscere a chi visita questa Piazza la cultura salentina, con i suoi usi e costumi, con i mestieri antichi di artigiani che realizzavano i loro prodotti con materiali “poveri”, come il ferro, la pietra e la cartapesta, dando vita a delle creazioni uniche e di grande prestigio.

Anche il monumento “Opus Justicia Pax” è dedicato a Don Tonino Bello: realizzato in pietra leccese, il monumento ha la forma di un libro con pagine che parlano di “guerra” e di “pace” e all’interno del quale si trova inciso un messaggio dello stesso Don Tonino, che invita gli uomini a “chiudere” le pagine della guerra.

Visitare il Parco del “Salento in miniatura” vi darà l’opportunità di fare un tuffo nel Salento a 360 gradi, trascorrendo una giornata all’insegna della cultura, della natura, del divertimento e del relax.

Fonte Immagine: Salentoinminiatura.it

In questo articolo