1210
1210

Monumenti di grande valore artistico, musei di importanza nazionale e magnifici palazzi rendono Lecce una delle più belle città dell’Italia meridionale, tanto da essere soprannominata la “Firenze del Sud”. Situata nel cuore del Salento, zona balneare tra le più ammirate d’Italia, Lecce avvolge i visitatori in un’atmosfera di puro incanto. Lo stile che predomina i monumenti locali è il Barocco Leccese, il quale si contraddistingue dal Barocco tradizionale per via dell’impiego della particolare pietra leccese, che conferisce alle costruzione delle colorazioni più luminose.

Ovviamente visitare Lecce in un giorno è quasi impossibile, però per gli amanti del week-end, la visita turistica di Lecce può essere completata in una giornata, poiché la maggior parte delle attrazioni sono collocate nel giro di poche centinaia di metri.
Il tour può iniziare con la visita dei principali musei cittadini. Il più frequentato di essi è il ‘Museo provinciale Sigismondo Castromediano’, suddiviso in varie sezioni, riguardanti sia i periodi storici che le diverse forme d’arte presenti. Nel museo sono contenute fondamentali testimonianze relative alla civiltà messapica, oltre a numerosi dipinti di origine bizantina. In pieno centro storico è ubicato il ‘Museo Storico della Città di Lecce’, nel quale è possibile ammirare reperti storici e opere d’arte contemporanea, che fanno del museo la prima galleria d’arte moderna della città.

Piazza Sant’Oronzo, il cuore del centro storico leccese

A pochi passi dal Museo Storico si trova Piazza Sant’Oronzo, la principale di Lecce, nella quale spicca la Colonna Romana, che anticamente segnava il punto finale della Via Appia. La bellezza della piazza è completata da monumenti di assoluta bellezza come il Palazzo del Seggio, soprannominato ‘Il Sedile’, e come l’Anfiteatro Romano, costruito al di sotto del livello stradale e capace di contenere, a suo tempo, oltre 20 mila persone, per merito di una lunghezza superiore ai 100 metri.
Altra celeberrima piazza di Lecce è Piazza del Duomo: lo stile Barocco è ampiamente riconoscibile in ogni elemento circostante, dallo straordinario Duomo al maestoso Palazzo Vescovile, che rappresentano le preminenti costruzioni del luogo.

Per quanto concerne le architetture religiose, oltre al Duomo merita una visita la Basilica di Santa Croce, la cui facciata a sei colonne e le molteplici sculture costituiscono uno degli esempi barocchi italiani di maggiore bellezza e complessità.
Lecce, inoltre, è arricchita da tre porte: Porta San Biagio, che separa la parte vecchia e quella nuova della città; Porta Napoli, la più imponente tra tutte, la quale deve il suo appellativo alla sua collocazione, a ridosso della strada che conduceva a Napoli; e infine Porta Rudiae, situata all’ingresso del centro storico e valorizzata dalle statue di Sant’Oronzo, di Sant’Irene e di San Domenico.

In questo articolo