5765
5765

Durante una vacanza nella bellissima provincia di Lecce, ad agosto, potete respirare le tipiche atmosfere salentine, partecipando ad una delle più belle sagre che, anno dopo anno, vengono organizzate. Scopriamo quali sono le più caratteristiche.

Le sagre salentine della prima metà di agosto

Nella prima decade di agosto, al Parco della Vittoria, si tiene ad Ortelle, piccolissimo comune del Basso Salento, la Sagra della Pirilla. Il termine “pirilla” è usato in quelle zone per indicare la tipica tipologia di pane salentino, maggiormente conosciuta come “puccia”. Essa è preparata secondo la tradizione e, ad Ortelle, la potrete assaggiare in tantissimi modi: dalle olive ai formaggi, dai salumi ai pomodori fino alla versione alla pizzaiola, con i gustosi ortaggi coltivati in loco. La tipica musica salentina renderà la festa più che piacevole.

Per quanto riguarda la gustosissima puccia alla pizzaiola, il 2 e il 3 di agosto non perdete la “Sagra della Sceblasti”, a Zollino. La Sceblasti, conosciuta negli altri paesi salentini con altri nomi, come “simeddha”, è nata a Zollino ed è un prodotto gastronomico a base di farina, cipolla, olive, zucchine, peperoncino e olio ed è simile a una focaccia. Le serate saranno accompagnate da spettacoli musicali, convivialità e allegria.

A Felline, frazione vicino Alliste, il 4 agosto ci sarà la Sagra della pasta fresca, da non perdere se volete gustare l’eccellente pasta tipica salentina, come le orecchiette e i maccheroni, serviti al sugo di pomodoro fresco con basilico o con altri condimenti, le sagne “ncannulate” e altri formati di pasta, tutti realizzati in maniera tradizionale. Anche in questo caso, non mancheranno momenti in musica e serate basate sulla pizzica.

Per quanto riguarda le pietanze più caratteristiche del Salento, il 6 agosto non perdete la Sagra della Frisella, che viene organizzata nella bellissima località Acquaviva, caratterizzata da scenari fantastici a due passi da Castra. In questa straordinaria location naturale, potrete gustare il piatto più fresco e saporito dell’estate salentina.

Ancora la cucina semplice e genuina sarà la protagonista della Sagra Ortofrutticola, il 6-7-8 agosto a Borgagne, piccolo centro presso Melendugno, dove una varietà di frutta e verdura vi attende con i sapori più esaltanti della cucina salentina. Accompagnata dal ballo della pizzica, la sagra offrirà la degustazione di tutti i piatti e dolci tipici che si possono preparare con la verdura e la frutta locali.

Molto caratteristica anche la sagra che si terrà a Ugento il 9 agosto, ossia la Sagra te Ciceri e Tria, un piatto caratterizzato da pasta fresca, tagliata irregolarmente, e ceci. Si tratta di una pietanza antichissima, di cui parlò anche Orazio, intorno al 30 a.C. Imperdibile anche, il 10-11-12 agosto a Cannole, la Sagra della Municeddha, diventata un vero must dell’estate salentina.

Gli eventi della seconda metà di agosto

La carrellata di eventi enogastronomici nel Salento continua il 12 agosto a Gagliano del Capo, con la sagra de le “Capu Vacanti e de li Piatti Chini”. Ironia e sapori antichi viaggiano insieme, tra pasta fresca e dolci tipici accompagnati dalla musica di gruppi locali. A Tiggiano, il 4 agosto si tiene invece Sagra delle 4 Pignate, che sono le pentole di terracotta con le quali si preparano legumi, verdure, carne, pesce e polpette al sugo. Tra le tante pietanze tipiche, ci sarà anche la trippa, il polpo alla pignata, frutta e dolci per tutti gusti.

Alla vigilia di Ferragosto, a Montesardo, nel Basso Salento, c’è la Sagra della Pasta casereccia e de lu Porcu paesanu Pri Pri. Nella tradizione locale, “Pri pri” era il modo con cui gli abitanti indicavano in antichità il verso del maialino, che oggi è usato in occasione di questa festa, per rimandare al solido legame con la tradizione. La sagra, infatti, è incentrata sulla carne di maiale, cotta alla brace e secondo tipiche ricette, e potrete assaporare anche panini con salsicce e pasta fresca.

Il 7 Agosto, da non perdere nella bellisima località “Pozze” di Corsano, si terrà la 10° Edizione della “Sagra Agreste”. Un tour gastronomico e musicale in un contesto unico. Quest’anno ospite sarà Antonio Castrignanò.

Il 16 di agosto si va avanti con la Sagra della “Sciuscella”, a Patù, un altro caratteristico e piccolo paesino del Salento. Le sciuscelle sono semplici polpette di pan grattato, farina, uova, formaggio, sale, pepe e menta, cotte in un gustoso brodo vegetale. Si tratta di un piatto tipico e molto gustoso.

Infine, vi invitiamo di non perdere la Sagra te la carne te Cavaddhu, a Seclì, il 17 e il 18 agosto, dove potrete assaggiare la prelibata carne equina, molto legata alla tradizione culinaria del Salento.

In questo articolo